venerdì 17 aprile 2015

Il pianto di Lucifero - poesia di Mariano Ciarletta.

Il pianto di Lucifero.


Ali corvine e occhi di ghiaccio
di chi un antico livore porta stretto in braccio.
Capelli bruciati e oramai consunti
un tempo splendenti come diamanti.

Perché piangi Lucifero?

Nell’ inferno ghiacciato sei costretto a giacere
tu che un tempo potevi volare.
Ti aggiri per putride foreste ornate di teschi,
lasciando che  le tue ali spezzate accarezzino la gelida terra.

Perché piangi Lucifero?

Forse il tuo non è un pianto, bensì un lamento,
poiché dopo la sconfitta giunge sempre il tormento.
Dall’ alto dei cieli sei precipitato
insieme agli altri ribelli al centro della terra incatenato.



Ora piangi, Lucifero!

© By Plectica Editrice S.a.S





Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali

Biografia autore.


Mariano Ciarletta è laureato in gestione e conservazione del patrimonio archivistico e librario alla facoltà di beni culturali di Salerno. Autore di tre raccolte poetiche improntate su una ricerca introspettiva è anche autore di due romanzi horror: rami nel Buio, l'esorcismo di Amanzio Evenshire e ai bordi dell' abisso, storia di un esorcismo. Vincitore di diversi premi letterari tra cui ricordiamo: premio Accademia di Paestum, premio Madonna dell'arco, gran premio della poesia di Sestriere e il premio Siciliano Parnaso, Angelo la Vecchia. Mariano Ciarletta oltre alla scrittura coltiva la sua passione più grande, ossia per la storia Medievale e per gli scritti esoterici. Proprio la sua insolita curiosità, verso un tema così complesso, lo ha spinto nell' anno 2016 a pubblicare un nuovo racconto horror con la casa editrice Paguro: The Necklace, l'esorcismo di Rose Hoden.